Economics Terms A-Z - I più importanti termini in economia.

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Economics Terms A-Z

Il capitale

Capitale è un termine generico che si riferisce ai cespiti di una persona, ovvero qualcosa di utile che una persona ha per creare della ricchezza. Tale termine può quindi essere estremamente ampio ed essere interpretato in molti modi. La prima cosa che possiamo dire su di esso è che il capitale è uno degli elemento più importanti (se non il più importante) in un sistema economico. Il finanziamento e l'investimento di capitale aiuta a definire se e come l'economia cresce, nonché come le persone sperimentano i loro ritorni sugli investimenti. A tal fine, il capitale è una buona misura della ricchezza e anche un mezzo per creare ricchezza attraverso il suo investimento.

il termine capitale è stato inoltre usato e giudicato in modo diverso in diverse teorie economiche: se ad esempio mettiamo a confronto l'uso del capitale nella teoria dello sviluppo umano con quello dell'economia marxiana, ci sarà immediatamente chiaro quanto tali definizioni siano a malapena comparabili.

Tipi di capitale

Capitale finanziario

La più ovvia definizione di capitale è quella monetaria, ovvero il denaro usato per acquistare altri beni che verranno poi venduti per ricavarne un profitto. Un esempio di questo tipo di capitale è il denaro che un’impresa impiega per acquistare i prodotti da rivendere, come un negozio di abbigliamento che acquista i vestiti che venderà poi ai suoi clienti.

Beni strumentali

Questi sono gli oggetti utilizzati per produrre beni e servizi, quindi ci troviamo in una definizione decisamente ampia. Gli attrezzi sono i beni strumentali di un tuttofare; le piattaforme petrolifere sono i beni strumentali di una compagnia petrolifera; le turbine eoliche sono un bene strumentale per un'azienda energetica. 

Capitale naturale/capitale ecologico

Non pensavi che anche il nostro pianeta avesse un suo capitale? Ebbene sì: il capitale naturale sono le risorse naturali come l’aria, l’acqua e gli organismi viventi. Questo tipo di capitale è probabilmente il più importante di tutti, dal momento che include l’acqua potabile e il terreno fertile che la Terra ci fornisce gratuitamente e che rendono la civilizzazione (e la vita in generale) possibile. L’esistenza di questi elementi dipende dalla salute dell’ecosistema, ed è per questo che la lotta contro i cambiamenti climatici e la distruzione dell’ambiente sono più cruciali che mai.

Capitale sociale

Passiamo ad un concetto leggermente più astratto: il capitale sociale include elementi intangibili come le relazioni tra individui, l’eredità culturale e l’identità. Può però riferirsi anche a elementi più concreti, come gli spazi pubblici condivisi.

Capitale educativo

Un tipo di capitale controverso, spesso considerato semplicemente una estensione del capitale umano: il capitale educativo potrebbe includere i materiali che rendono possibile l’educazione delle persone. Questo concetto è spesso utilizzato in riferimento a una guida che limita le azioni delle persone, ed è quindi legata al capitale sociale, in quanto la guida spesso si trasforma in norme sociali. 

Capitale umano

Strettamente legato ai due gruppi precedenti, il capitale umano è forse il più esplicativo di questi termini. Tu stesso sei capitale umano, così come lo è anche chi ha scritto questo articolo: la nostra conoscenza, infatti, ci permette di svolgere un lavoro e di aiutare la crescita della nostra attività, e per esteso della nostro sistema economico. Senza il capitale umano non esisterebbe nessuna delle altre definizioni di questo elenco.

Capitale pubblico

Un tipo di capitale estremamente variegato che include tutti i beni di proprietà di uno stato: dalle strade alle vie ferroviarie (dando per assunto che siano di proprietà pubblica) al sistema educativo pubblico, passando per gli ospedali, i servizi di emergenza, i servizi pubblici e addirittura le fognature. Il capitale pubblico può rappresentare sia una spesa che una stessa infrastruttura.

Capitale intellettuale

Il termine si riferisce, solitamente, a un'idea intangibile di quanto un’attività possa essere valutata. Il valore include le persone che vi lavorano, le relazioni tra le stesse, e l’infrastruttura dello stesso edificio. Può anche riferirsi al passaggio di conoscenze tra i membri di una stessa società. A causa della sua intangibilità e della conseguente difficoltà di misurazione può essere difficile prendere in considerazione questo tipo di capitale, quando si effettua una stima del valore di un’attività economica; nondimeno, nell’età della conoscenza e nell’Era dell’informazione, riveste senza dubbio una ruolo di grande importanza.

Capitale aziendale

Un’impresa può avere a disposizione diverse forme di capitale: i debiti di finanziamento, ovvero i debiti contratti per finanziare l’attività d’impresa; il capitale netto, che spesso si riferisce alle azioni e agli investitori; il capitale circolante, ovvero le attività e le passività correnti; e il capitale di negoziazione, usato per l’acquisto e la vendita di titoli.

Il capitale nelle diverse teorie

Economia (neo)classica

Il capitale è considerato uno dei tre principali fattori produttivi, insieme alla terra e al lavoro. Altri elementi che contribuiscono alla produzione di un'economia sono definiti intangibili, e da allora sono stati ridefiniti come capitale: come la conoscenza, ora vista come capitale in sé, o il management, che ora potrebbe essere riassunto sotto il capitale sociale.

Economia marxista

Nell’economia marxista il capitale si riferisce a tre cose: il capitale costante (i mezzi di produzione); il capitale variabile, ovvero il lavoro; e il capitale fittizio, che include azioni, obbligazioni, titoli e simili.

Teoria dello sviluppo umano

Questa teoria sostiene che il sociale, l'individuale e l'istruzione sono le tre aree più rilevanti che definiscono il capitale umano. Questa idea è stata trasferita anche all'economia ecologica, del benessere e verde, che utilizza idee più intangibili e astratte di capitale, piuttosto che riferirsi a oggetti più tangibili come gli strumenti di lavoro.