Economics Terms A-Z - I piĂą importanti termini in economia.

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Economics Terms A-Z

ScarsitĂ  e scelta

Dove c'è scarsità, bisogna fare delle scelte! La scarsità si riferisce alla natura finita e alla disponibilità delle risorse, mentre la scelta si riferisce alle decisioni delle persone sulla condivisione e sull'uso di quelle risorse. Il problema della scarsità e della scelta è il fulcro dell'economia, che è lo studio di come gli individui e la società scelgono di allocare le risorse scarse.

Alcune risorse sono abbondanti, mentre altre sono rare. Tendiamo a pensare meno all'aria che respiriamo che a come spendere il nostro tempo in una data giornata: questo perché l'aria respirabile è in apparente abbondanza, mentre il numero di ore in una giornata è chiaramente limitato. La nostra decisione di respirare non è consapevole, ed è quindi poco interessante per un economista. D'altra parte, esiste un'intera branca dell'economia che cerca di capire e spiegare le nostre scelte di allocazione del tempo: quante ore decidiamo di dedicare al lavoro e quante ore al gioco sono aspetti di fondamentale importanza per il mercato del lavoro. Non è solo il tempo delle persone, ma anche le loro abilità ad essere in offerta limitata. Gli economisti si preoccupano tipicamente dell'efficienza di qualsiasi allocazione: come si può ottenere il massimo da risorse così scarse?

Suggested Opportunities

Mentre l'economia tradizionale si concentra sulle preferenze e le decisioni degli individui nella società, la valutazione dell'allocazione di risorse scarse all'interno di una società richiede una certa aggregazione delle preferenze al fine di giudicare l'utilità di un'allocazione per la società nel suo complesso (vedi l'articolo sull'economia del benessere). Così, non solo l'efficienza di un'allocazione, ma anche la sua equità distributiva, sono rilevanti per lo studio della scarsità e della scelta. In effetti, la questione dell'equità è centrale nel dibattito sulla preferibilità del libero mercato rispetto alle economie pianificate.

La scarsità di una risorsa in un particolare contesto può essere quantificata e quindi giudicata oggettivamente. Tradizionalmente, gli economisti hanno studiato anche le scelte delle persone in merito alle risorse scarse come se fossero prese attraverso un calcolo semplice, oggettivo e razionale. Naturalmente, il processo decisionale delle persone non è puramente razionale, ma è influenzato anche dalle emozioni. Il sottocampo in rapido sviluppo dell'economia comportamentale applica intuizioni frutto dello studio della psicologia umana per migliorare la comprensione delle scelte da parte degli economisti ad un livello più soggettivo.

Le basi della domanda e dell'offerta ci dicono che il prezzo di un oggetto raro sarà più alto di quello di un oggetto comune. I team di marketing spesso applicano i concetti di scarsità e scelta insieme alle idee della psicologia per fare soldi: se si può dare l'impressione che un articolo è in offerta limitata, allora alcune persone saranno disposte a pagare di più per esso, o ad anticipare i loro acquisti. I giochi mentali sulla scarsità sono attuati attraverso dichiarazioni di campagna come "Compralo finché dura!", "Ultima occasione per ordinare!" o "Offerta limitata!" proprio per influenzare la scelta del consumatore.

Altre letture

Per un'interessante discussione sulla scarsità di una chiara definizione di economia e su come gli economisti abbiano scelto di presentare la loro disciplina nel corso degli anni, potete dare una lettura a “Retrospectives: On the Definition of Economics” di Backhouse e Medema (Journal of Economic Perspectives, 2009).

Buono a sapersi

Forse la questione più importante e urgente dei nostri tempi, quella del cambiamento climatico, è essenzialmente un problema di scarsità e scelta. Mentre l'aria stessa che respiriamo è minacciata e i nostri fiumi cominciano a prosciugarsi, non c'è mai stata una maggiore urgenza di considerare l'economia nella ricerca di soluzioni pratiche. Il sottocampo dell'economia ambientale si occupa di obiettivi e permessi di emissione, tasse sulle emissioni di anidride carbonica e sussidi per le fonti di energia rinnovabili. Sarà sicuramente una delle aree di lavoro più ricercate dagli economisti negli anni a venire.