Economics Terms A-Z - I più importanti termini in economia.

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Economics Terms A-Z

La selezione avversa

Un problema di selezione avversa si verifica in una condizione di asimmetria informativa quando un attore del mercato meglio informato sfrutta le informazioni in suo possesso per trarre vantaggio di un altro attore del mercato che non dispone di quelle informazioni. Tale situazione influisce negativamente sulla partecipazione al mercato.

Esempi comuni di selezione avversa includono il mercato assicurativo e il mercato del lavoro 

Nel mercato assicurativo i fornitori conoscono meno i livelli di rischio dei loro clienti rispetto ai clienti stessi, e i clienti più rischiosi hanno un maggiore interesse nell’acquisto di un’assicurazione. I clienti a rischio quindi dominano il mercato assicurativo, incrementando i costi che i fornitori devono sostenere perché ci sono più richieste di risarcimento da parte di tali clienti. Il prezzo delle assicurazioni (il premio assicurativo) quindi aumenta, influenzando anche i clienti meno a rischio che potrebbero scegliere di non acquistare alcuna assicurazione. La selezione avversa porta dunque ad un mercato più piccolo e meno efficiente rispetto a come potrebbe essere se gli assicuratori sapessero tutto dei loro clienti.

Nel mercato del lavoro, i datori di lavoro conoscono meno i candidati al lavoro rispetto ai candidati stessi, e i candidati non idonei sono attratti da annunci di lavoro che promettono buoni stipendi e condizioni di lavoro. Quando queste persone si candidano per un lavoro diluiscono il bacino di potenziali dipendenti e, in assenza di un meccanismo che consenta ai datori di lavoro di esaminare i candidati per verificarne l'idoneità, ciò riduce il valore dei dipendenti per i datori di lavoro, che a loro volta offrono salari e benefici inferiori. I candidati idonei saranno allora meno interessati ai lavori: ancora una volta, la selezione avversa porta ad un mercato meno efficiente di quello che potrebbe essere se i datori di lavoro avessero a disposizione tutte le informazioni utili sui candidati.

La selezione avversa è potenzialmente molto dannosa, in quanto può significare che alcune persone ottengono posti di lavoro in cui arrecano gravi danni ad altri. Un esempio particolarmente fosco è rappresentato dai pedofili che vengono attratti da lavori che consentono loro di accedere ai bambini, come scuole e club sportivi. In tale scenario non solo dei bambini sfortunati soffrono le conseguenze della selezione avversa, ma la fiducia nel mercato viene erosa e le persone più adatte al lavoro smettono di partecipare al mercato. È per questo motivo che la professione di insegnante è altamente regolamentata ed esistono delle leggi affinché i candidati a questi ruoli vengano attentamente esaminati.

Altre letture

George Akerlof è uno dei tre economisti vincitori del Premio Nobel per l’economia nel 2001, riconoscimento ottenuto grazie alle sue analisi dei mercati con asimmetrie informative. Nel suo “The Market for Lemons: Quality Uncertainty and the Market Mechanism” (Quarterly Journal of Economics, 1970) ha analizzato la selezione avversa nel mercato delle auto usate, dove i venditori delle auto di seconda mano hanno maggiori informazioni sulle vere qualità del prodotto rispetto ai clienti. Akerlof ha dimostrato come i venditori delle auto di bassa qualità (ovvero i “limoni”) abbiano invaso il mercato, abbassando i prezzi ed impedendo ai proprietari di auto di alta qualità (le “pesche”) di vendere le loro auto ad un prezzo equo.

Buono a sapersi

Il problema della selezione avversa può essere mitigato progettando dei meccanismi appropriati in grado di scoraggiare l’ingresso nel mercato degli attori indesiderabili e/o incoraggiare l’ingresso degli attori desiderabili. Nell’esempio delle assicurazioni le agenzie praticano una politica di discriminazione dei prezzi, offrendo dei premi assicurativi più bassi ai clienti che forniscono le prove del loro essere a basso rischio; e possono anche addebitare spese in eccesso in caso di richieste di risarcimento per condividere il rischio con il cliente. Per quanto riguarda il mercato del lavoro, i datori di lavoro potrebbero offrire inizialmente un periodo di prova a condizioni più scadenti (benefici e salari più bassi) ai nuovi dipendenti, così che solo i candidati idonei sicuri di avere le carte in regola per superare il periodo di prova si candidino al lavoro.