Economics Terms A-Z - I piĂą importanti termini in economia.

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

Economics Terms A-Z

L’elasticità della domanda rispetto al reddito

L’elasticitĂ  della domanda rispetto al reddito Ă¨ una misura di come la quantitĂ  domandata di un bene A  qA  in un mercato viene influenzata da un cambiamento nel reddito Y  dal punto di vista della domanda sul mercato:

Income Elasticity of DemandNel mercato di un qualsiasi bene o servizio, quanto di esso sia richiesto dipende in larga misura dalla sua accessibilità economica per gli acquirenti. L'accessibilità economica di un bene è determinata sia dal prezzo al quale è offerto, sia dal reddito disponibile degli acquirenti. Mentre l’elasticità della domanda rispetto al prezzo valuta la sensibilità degli acquirenti rispetto ai cambiamenti di prezzo del bene, l’elasticità della domanda rispetto al reddito considera la relazione tra i redditi e la quantità domandata.

Il concetto di elasticità del reddito è utilizzato per classificare i beni e i servizi in due principali categorie: normali e inferiori. Un bene o servizio normale è uno la cui domanda si muove nella stessa direzione del reddito: se il reddito di un consumatore aumenta (o si riduce), allora il consumatore domanderà una maggiore (minore) quantità del prodotto. In questo caso, YEDA > 0. D’altro canto, un bene o servizio inferiore è uno la cui domanda si sposta nella direzione opposta al reddito, YEDA < 0.

Esempi di beni normali sono i beni e servizi di consumo come abbigliamento, oggetti elettronici, servizi di trasporto, biglietti per teatri e concerti. I consumatori, generalmente, all’aumentare del loro reddito desiderano maggiori quantità di questi beni. I beni e servizi normali possono essere ulteriormente suddivisi nelle categorie dei beni di prima necessità e dei beni di lusso. I beni di prima necessità sono beni la cui elasticità della domanda rispetto al reddito è inelastica, 0 < YEDA < 1. Ciò significa che la domanda risponde positivamente, ma non aumenta o diminuisce quanto il reddito in risposta a qualsiasi variazione dello stesso. Come suggerisce il nome, la domanda di un bene primario è meno sensibile ad un cambiamento del reddito: il consumatore ne ha sempre bisogno! Per converso, un bene di lusso è uno la cui domanda incrementa non appena esso diventa accessibile: la sua elasticità della domanda rispetto al reddito è detta elastica, YEDA > 1.

I beni e servizi inferiori comprendono i generi alimentari di base come il pane e i trasporti condivisi come i servizi di trasporto pubblico. Quando il reddito aumenta e la domanda di un bene o servizio inferiore cala, il suo consumo è tipicamente sostituito da un bene alternativo con un’elasticità della domanda rispetto al reddito più elevata. Per esempio, i consumatori potrebbero decidere di spendere il loro reddito per consumare più carne anziché pane, o potrebbero acquistare un’automobile o un altro mezzo di trasporto più comodo per sostituire i loro viaggi sui mezzi di trasporto pubblico.

income elasticity of demand

L’elasticitĂ  della domanda rispetto al reddito è spesso descritta graficamente utilizzando una curva di Engel (dal nome dello statistico tedesco Ernst Engel). Si tratta di tracciare una retta tra la quantitĂ  domandata e il reddito (da non confondere con una curva di domanda, che mostra la relazione tra i prezzi e la quantitĂ  domandata!). Nel grafico, la linea tratteggiata con pendenza di 45° che passa per l’origine rappresenta una risposta equilibrata da parte dei consumatori al cambiamento nel reddito, ovvero una elasticitĂ  della domanda rispetto al reddito unitaria, YEDA = 1. Lungo questa linea, se il reddito del consumatore aumenta del 10%, allora la sua domanda per il bene aumenta anch’essa del 10%. Il caso particolare dei beni normali, di prima necessitĂ  e di lusso sono facilmente riconoscibili rispetto alla linea tratteggiata: i beni inferiori sono riconoscibili grazie al rapporto negativo tra il reddito e la quantitĂ  domandata.

Altre letture

Aitchison e Brown forniscono ulteriori forme di curve di Engel nel loro articolo “A Synthesis of Engel Curve Theory” (The Review of Economic Studies, 1954), e fanno notare che ciò che risulta un bene di prima necessità per una data classe di reddito nel sistema economico può risultare un bene di lusso per un’altra classe di reddito. Secondo il loro punto di vista, le curve di Engel dovrebbero essere delle vere curve, e non delle linee rette!

Buono a sapersi

Gli economisti vengono spesso criticati per il loro preconcetto che “di più è meglio”, ma questa potrebbe essere una critica ingiusta. Gli economisti tendono a concentrarsi sulla massimizzazione dell’utilità individuale (ovvero la felicità!), che non sempre aumenta insieme al reddito e al consumo. Ad un certo punto il consumo si satura: ciò si manifesta con i regali e le donazioni che spesso i ricchi fanno al prossimo sotto forma di gesti di beneficenza. L’elasticità della domanda rispetto al reddito è inoltre particolarmente rilevante nell’Economia dello Sviluppo: l’elasticità della domanda rispetto al reddito tende ad essere più elevata ai livelli più bassi dello sviluppo economico.